Progettone: con le risorse di Provincia e Bim 350 lavoratori in più nel 2017

Venerdì, 30 Giugno 2017 10:05:00

“Il Progettone è uno straordinario modello di inclusione sociale, unico in Italia, sul quale la Provincia non arretra, ma intende, al contrario, continuare ad investire”. Sono le parole del vicepresidente e assessore allo sviluppo economico e lavoro Alessandro Olivi, che oggi a Revò ha incontrato il personale impegnato in Val di Non nei lavori socialmente utili, "Progettone" e "Intervento 19". 

All’incontro erano presenti il direttore di Cla-Consorzio Lavoro Ambiente, Melchiorre Lino Orler, il sindaco di Revò, Yvette Maccani, il vicepresidente della Comunità Valle di Non, Carmen Noldin e Donato Preti, presidente di vallata del Noce nel consorzio Bim dell'Adige.

L’occasione è stata la visita al cantiere di Casa Campia, dove le “tute verdi” stanno ultimando un parcheggio e un giardino nell’ambito di un progetto nato dalla collaborazione finanziaria fra la Provincia ed il Comune di Revò. "I lavori socialmente utili - ha sottolineato il vicepresidente Olivi - producono risultati concreti, cose belle e buone che si vedono. Sono un'opportunità importante per molte persone in difficoltà occupazionale, per chi è rimasto indietro non per colpa sua, ma anche una ricchezza per le stesse comunità e per le amministrazioni locali, che sempre più vengono coinvolte nei vari progetti. E’ un investimento sulla dignità delle persone, un pezzo di quel Trentino solidale che mette al primo posto il lavoro e l’inclusione. Si tratta, infatti, - ha ricordato Olivi - di una scelta precisa, che l’Autonomia trentina ha voluto fare e sulla quale non si torna indietro. “Anzi - ha annunciato Olivi - grazie alle risorse messe in campo dal Bim dell’Adige, nel corso dell’estate abbiamo la possibilità di assumere altri 350 lavoratori, che portano a quasi 2000 il totale delle cosiddette tute verdi”.

L’intervento di Revò consiste nella realizzazione di un parcheggio e di un area verde a valle di Casa Campia, edificio storico, situato in centro paese, ristrutturato da alcuni anni ed adibito ad allestimenti e mostre. Gli spazi di sosta sono in formelle inerbite e l’intero parcheggio è circondato da aiole e alberi. La zona adiacente a Casa Campia è stata pavimentata in acciottolato di porfido. E’ stato installato anche un impianto di subirrigazione funzionale al mantenimento delle aree verdi. I lavori sono in fase di ultimazione.