Al lavoro le nuove squadre per il ripristino della rete sentieristica dopo la tempesta “Vaia”

Martedì, 18 Giugno 2019 09:15:00

Il progetto della Provincia prevede l’affiancamento di una quarantina di lavoratori ai boscaioli professionisti per una durata di 6 mesi.

Sono iniziati lunedì 17 giugno 2019 i lavori di sistemazione della rete sentieristica provinciale coordinati dal Servizio per il Sostegno Occupazionale e per la Valorizzazione Ambientale (SOVA) della Provincia autonoma di Trento, i quali si aggiungono a quelli effettuati da SAT, Parchi Naturali, Magnifica Comunità di Fiemme e Agenzia per le foreste demaniali.

Molti percorsi da ripristinare appartengono al catasto dei sentieri SAT e presentano interruzioni dovute alla caduta di schianti che impediscono il passaggio o lo rendono pericoloso per gli utenti. Per questo la Provincia ha elaborato un piano di interventi compatibile con i lavori di esbosco già in corso nelle aree colpite dalla tempesta Vaia di fine ottobre dello scorso anno.

Le assunzioni dei 40 lavoratori disoccupati, autorizzate dalla Provincia, sono state finanziate in parte anche con il fondo di solidarietà “Calamità Trentino”, istituito da un tavolo che ha unito le istituzioni alle parti sociali.

I Centri per l’Impiego hanno raccolto ben 258 domande, successivamente, il SOVA con la collaborazione del Consorzio Lavoro Ambiente ha selezionato i candidati più idonei, sulla base dei criteri già individuati nel bando come, ad esempio, l’esperienza maturata nel settore, l’idoneità fisica e la residenza nell’area interessata.

I 40 neoassunti (dai 18 ai 60 anni) saranno suddivisi in 10 squadre da 4 unità ciascuna, e per l’esecuzione dei lavori sono stati formati con un corso professionalizzante di taglio alberi forestali della durata di 40 ore. I lavoratori potranno quindi affiancare i boscaioli professionisti per 6 mesi e saranno chiamati principalmente ad effettuare lavori di accatastamento del legname e delle ramaglie, di sistemazione del piano di calpestio, delle staccionate e degli altri elementi danneggiati lungo i sentieri della rete provinciale.

Le stime indicano, ad oggi, che i sentieri interrotti parzialmente o totalmente dalla furia della tempesta Vaia siano oltre 400, per un totale di oltre 2.000 km.