Auto elettriche e tetti fotovoltaici: i progetti di CLA per la sostenibilità ambientale

Lunedì, 29 Ottobre 2018 10:38:00

Il Consorzio Lavoro Ambiente, che associa una quarantina di cooperative di lavoro trentine, rafforza il suo impegno nel campo delle energie rinnovabili e della mobilità pulita. Predisposto un pacchetto di servizi a disposizione delle aziende che intendono adottare sistemi di efficientamento energetico.

Puntare a modelli di sostenibilità in molteplici settori, guardando al futuro e alla tutela dell’ambiente: è la mission che il Consorzio Lavoro Ambiente porta avanti ormai da qualche anno seguendo un percorso di continua innovazione. CLA associa più di 40 cooperative di lavoro trentine.

Le iniziative più recenti del Consorzio nel campo della sostenibilità ambientale riguardano la mobilità. Nei mesi scorsi il CLA, che dispone di una flotta aziendale composta da una trentina di veicoli, ha acquistato la prima autovettura totalmente elettrica e installato presso la sede due punti di ricarica accessibili anche a dipendenti, soci e clienti. Le colonnine, installate dalla cooperativa socia SEI di Dro, hanno una potenza di erogazione che permette di completare le operazioni di ricarica in meno di due ore. Anche le stazioni di ricarica utilizzano, quando disponibile, l’elettricità prodotta dall’impianto fotovoltaico in funzione sul tetto della sede.

L’autovettura elettrica, che ha un impatto ambientale minimo rispetto ai mezzi a benzina o diesel, ha un’autonomia di circa 300 chilometri, copre quindi agevolmente gli spostamenti su tutto il territorio provinciale.

Soluzioni che favoriscono il risparmio energetico e la tutela ambientale sono adottate dal CLA già da alcuni anni. Nel 2011 sulle coperture della sede in Lung’Adige San Nicolò sono stati installati 20 kW di pannelli fotovoltaici, che producono energia pulita e concorrono a limitare la dipendenza da altre fonti. Contemporaneamente è stata installata una pompa di calore che permette di abbattere i picchi di richiesta di energia elettrica nel periodo primaverile-estivo e di quella termica in autunno-inverno.

Per migliorare ulteriormente l’efficienza energetica della sede, nel 2016 è stata eseguita una diagnosi dei consumi che ha permesso di attivare nuovi interventi. Tra questi, la sostituzione dei corpi illuminanti tradizionali con altri a tecnologia led e l’installazione di BlueGEN, un micro-cogeneratore a celle a combustibile (fuel cell) prodotto da Solidpower a Mezzolombardo. BlueGEN, alimentato dalla rete del gas, produce ininterrottamente, per 365 giorni l’anno, 1,5 kw elettrici e 0,6 watt termici sotto forma di acqua calda. L’alto livello di efficienza del micro-cogeneratore permette di produrre energia elettrica ad un costo pari alla metà del prezzo medio di mercato. Esso inoltre consente di ridurre le emissioni di biossido di azoto.

L’efficienza energetica della sede di Lung’Adige e le operazioni di manutenzione all’edificio sono costantemente monitorate da un sistema informatizzato sviluppato da CLA.

Il Consorzio Lavoro Ambiente mette a disposizione le competenze e l’esperienza acquisite in campo energetico e della sostenibilità a favore delle aziende che intendono adottare sistemi di efficientamento energetico. Le azioni che possono essere intraprese spaziano dalla analisi energetica, alla progettazione e realizzazione di interventi di riqualificazione e ristrutturazione e comprendono anche la proposta di pacchetti di servizi per mantenere in efficienza gli edifici, sul modello global service.

[Comunicato a cura di Corrado Corradini dell'Ufficio Stampa della Federazione Trenina della Cooperazione]